Obiettivi della Biodanza - Biodanza Venezia e Provincia - Treviso

blog vai al
immagine blog
Biodanza Home Page
Vai ai contenuti

Obiettivi della Biodanza

BIODANZA


Recuperare i ritmi biologici naturali
Ridurre lo stress causato dal vivere quotidiano
Migliorare la relazione comunicativa tra le persone
Sciogliere le tensioni accumulate nel proprio corpo
Migliorare l'impulso vitale
Aumentare l'autostima
Rafforzare il Sistema Immunitario
Migliorare lo stato di salute generale
Favorire l'integrazione tra il sentire (emozione), il pensiero e l'azione vera e propria.
Sviluppare ed esprimere, coerentemente con l'ambiente, i potenziali innati di ogni essere umano, relativi a:
  • vitalità
  • sessualità
  • creatività
  • affettività
  • trascendenza

Biodanza, attraverso il riequilibrio organico agisce su ansia, depressione, insonnia, e altri sintomi psicosomatici, migliorando lo stato fisico generale


MALATTIE PSICOSOMATICHE

Di seguito una breve lista di alcune malattie riconosciute come psicosomatiche:
Dermatite
Asma bronchiale
Ulcera duodenale
Colite ulcerosa
Anoressia nervosa
Ipertensione essenziale
Emicrania
Artropatie
Le malattie psicosomatiche hanno la loro origine nei conflitti emozionali e nello stress cronico.
Victor von Weizsacker scopri il percorso che va dall' "emozione alla lesione¨. Questo significa che certe emozioni originano lesioni organiche.
Arthur Jores ha descritto 1500 "Malattie da Civilizzazione", ovvero causate dallo stile di vita e dai conflitti quotidiani.
Questo panorama, breve ed incompleto, ci permette di formulare un'ipotesi secondo la quale il processo di civilizzazione sembri andare parallelo al processo di annichilamento della vita.

Brevi cenni di Teorie sulle Malattie Psicosomatiche
H. S. Dunbar sostiene l'ipotesi che le malattie psicosomatiche dipendano dalla struttura della personalita. Certi individui, quindi, sarebbero predisposti, per esempio, a soffrire d'ipertensione ed altri di disturbi respiratori.
Franz Alexander afferma che le malattie psicosomatiche sono determinate da uno stile
di vita ergotropico (troppa attività) o trofotropico (mancanza di attività).
Persone che conducono una vita agitata e stressante sarebbero, perciò, predisposte alle malattie cardiocircolatorie.


Torna ai contenuti