Il Corpo Umano - Biodanza Venezia e Provincia - Treviso

Vai ai contenuti

Il Corpo Umano

APPROFONDI MENTI


Il corpo umano è considerato come un'organizzazione funzionale interdipendente (concetto OLISTICO) controllato continuamente dalla regia del Sistema Nervoso che garantisce l'adeguata funzionalità, l'integrità e la durata nel tempo di tutto il sistema secondo un'INTELLIGENZA INNATA che è l'espressione di quella intelligenza universale che gestisce tutto l' universo!

Per descrivere veramente in quattro parole da che cosa dipende lo stato di SALUTE del corpo, possiamo usare come simbolo un triangolo equilatero e collocare ai rispettivi tre lati il perfetto funzionamento dei tre elementi che lo compongono, e che sono interdipendenti, cioè:

  • la struttura (ossa - muscoli - legamenti ecc.);

  • la biochimica ( la capacità omeostatica del fluido extracellulare e organi preposti );

  • la psiche.


Se le AFFERENZE sensoriali che continuamente confluiscono al sistema nervoso centrale da questi tre elementi è adeguato per l'integrità dell'organismo, le risposte EFFERENTI motrici del S.N.C. saranno appropriate ed il corpo vive in salute. Se viceversa da uno o più di questi elementi l'AFFERENZA fosse viziata, la risposta EFFERENTE del corpo sarebbe inadeguata e si instaurerebbe una disfunzione che se protratta nel tempo potrebbe trasformarsi in patologia.

Per memoria neurologica si intende la registrazione nella corteccia cerebrale delle esperienze funzionali che, generazione dopo generazione, hanno evoluto il corpo umano fino alle attuali caratteristiche. Questa memoria che possiamo definire EREDITARIA o anche INNATA è ben diversa dalla memoria EDUCATA NON EREDITABILE che acquisiamo nel corso della singola vita dalle esperienze sensoriali individuali (Es. nozioni imparate a scuola, danza, saper suonare uno strumento ecc.) e quindi molto diverse da persona a persona.

È la memoria neurologica INNATA (insieme al codice genetico nella fase iniziale) che compie il miracolo del concepimento e permette che dall'unione di due singole cellule si materializzi in soli nove mesi un organismo perfetto, in grado di vivere adeguatamente in questo ambiente.
È poi sempre dalla memoria innata che vengono trasmesse IN CORPORE le varie fasi istintive di organizzazione funzionale del corpo umano che vanno dalla nascita allo sviluppo (da 0 ai 10/12 anni). E' questo infatti il periodo di tempo necessario per l'ottimale organizzazione funzionale del corpo. Poi c'è lo sviluppo. Qualsiasi interferenza IMPORTANTE che si verifichi, nel maturando sistema dei ricettori sensoriali afferenti, durante questo periodo, potrà quindi condizionare la futura integrità dell' organizzazione fisica.











Torna ai contenuti